Francesco e la nuova Fabbrica di Cioccolato

06/12/2017
By Laura Rizzato

Roald Dahl la immaginava e la descriveva nei suoi libri, Johnny Depp gli dava un volto nel film di Tim Barton. Ma a Scandicci, in provincia di Firenze, Francesco Montrone è un nuovo e appassionato Willy Wonka, con la sua Fabbrica di Cioccolato.

“Dove c’è cacao ci siamo noi”: questa è la sua linea guida, seguendo la quale conduce il lavoro della bottega, e la parola d’ordine è solo una, qualità.

Le materie prime utilizzate per preparare sia i cioccolatini che ogni altra dolcezza sono sempre pregiate, ricercate con massima cura.

La produzione è onesta e artigianale. Non c’è nessuna intenzione di rincorrere l’industria producendo grandi quantità, a scapito della bontà dei risultati: lavorare lentamente è il suo segreto e la sua regola. “Quando vivevo in Puglia, avevamo in casa un forno a legna, in cui mamma metteva un coccio di fave, che diventavano crema per le tante ore di cottura – racconta - non c’era bisogno del cutter o del mixer. La lentezza faceva già la sua magia”. Una magia che è diventata la sua vita

 

Guarda il video a questo link!