E il Panino?

12/03/2018
By Alberto Capatti
E il Panino?

Inseguiamo panini italiani e non, nella letteratura. Sfilatini nei Racconti romani di Moravia, centinaia di sandwiches “alle delizie di Fortnum & Mason”, in Fratelli d’Italia di Alberto Arbasino del 1963. Abbiamo atteso dunque, e subito consultato "Mangiarsi le parole 101 ricette d’autore" a cura di Luca Clerici e della Statale di Milano. Sono saltati fuori i sandwiches di Irene Brin in Usi e costumi (1920-1940), pubblicato a Roma nel 1944. Un flash dell’America e degli States sognati dagli italiani smagriti da fame & guerra (la prima mondiale), quindi hot-dogs resi popolari dai film di Charlot, e gli hamburgers, parole magiche, appetitosissime, surreali. Il panino italiano alla fine della prima guerra era scomparso ? No ritornava e…

“Una variante apparvero i “pierini”, pane, prosciutto, formaggio, tostati insieme, e piacevolmente fusi: all’inaugurazione del Villaggio Balneare di Genova, dove i “pierini” fecero la loro apparizione ufficiale, arrostiti  in una macchinetta allora rarissima che il celebre “Gino” aveva fatto arrivare dall’estero. Isabella Doria scommise di prenderne dodici, ma, sembra, si sentì male al decimo.” (p.35)

Su altri punti, pane ecc. Mangiarsi le parole andrà interrogato, e lo consideriamo un repertorio progressivamente arricchito, da aggiornare, anche da parte nostra.


precedente
06/03/2018

Un Panino per il Sig. Proust

By Alberto Capatti
successivo
23/05/2018

Panini ieri e oggi

By Alberto Capatti