Domande difficili

18/05/2018
By Alberto Capatti
Domande difficili

La tua saggezza non la critico, cerco solo di indebolirla con domande difficili.
1) Perché mai la rinascita del panino italiano coincide con un rilancio del pane e della panificazione? E’ un punto di ripartenza, con origini antiche e persino religiose – pane & vino – oppure la volontà di semplificare il futuro con un valore concreto, semplice.
2) Fra le due fette, quanto più ci si allontana dall’Italia, tanto più è difficile ritrovare prodotti italiani. E’ lecito domandarsi se, come per la pizza nel mondo, anche il panino non possa ritrovare nella semplice arte combinatoria del made in Italy e dell’Italian sounding, la propria identità
3) Approvando quanto tu dici: “tutti ne parlano e nessuno cucina”, mi viene il dubbio che la matrice della nostra cultura gastronomica è immaginaria ed anzitutto con essa bisogna fare i conti, anche  affrontando la scelta delle farine, del latte di bufala della mozzarella, o del grasso suino, di cinta, di un lardo.


precedente
11/05/2018

Tutti ne parlano e nessuno cucina

By Anna Prandoni
successivo
15/06/2018

In principio, il pane.

By Anna e il Prof