Cosa c'è nella canestra...

09/01/2018
By Fabio Zago
Cosa c'è nella canestra...

La figura di Baschenis non è probabilmente molto nota, seppure egli sia stato uno dei più capaci e conosciuti pittori del Seicento, nonché grande interprete della natura morta di soggetto musicale.

Discendente di una nobile famiglia bergamasca e avviato alla carriera ecclesiastica, fu uomo di grande cultura, appassionato di musica e ottimo musicista.

Come pittore si cimentò sopratutto nella pittura di nature morte. 

Tra le opere che ci ha lasciato c'è anche questo splendido “Ragazzo con canestra di pane e biscotti” del 1660. 

Un inno al pane e alle sue molteplici forme: sembra di intuire le diverse consistenze e i differenti sapori di ciascuno. 


precedente
05/01/2018

7 "perché il panino perfetto non esiste?"

By Alex Revelli Sorini
successivo
23/01/2018

L'appetito vien guardando

By Fabio Zago