Pane per i tuoi denti. Progetto semiserio per panini gourmet dedicati

23/04/2018
By Roberto Magro
Pane per i tuoi denti. Progetto semiserio per panini gourmet dedicati

Cuoca e avvocato, la prima una passione la seconda una necessità, così definisce le sue due anime Anna Patruno, attiva sui social non meno che nella vita. Avvocato con un’ultradecennale pratica e cuoca per eventi o a domicilio. Un bell’eloquio frutto della professione e della capacità comunicativa, nutrito dalla passione che mette nelle cose che fa, ha adottato la crasi Avvocuoca, e le sta proprio a pennello.

“Pane per i tuoi denti. Progetto semiserio per panini gourmet dedicati” è il titolo che ha scelto Anna per il suo progetto che è diventato anche un appello social. Tra amici e conoscenti molti hanno risposto, il panino come legante social, noi di Panino Italiano Magazine non potevamo farcelo sfuggire. L'ispirazione di Anna è stata doppia: l'ingrediente e le persone.

Un progetto che si è concretizzato in dieci panini dedicati ad altrettanti amici: ideati, realizzati e anche fotografati ad uso social. Ma poi anche assaggiati e nell'intenzione consegnati ai diretti destinatari.

Le istruzioni sono di Anna stessa: ‘Il criterio di scelta degli ingredienti sarà dettato dalla “fattibilità” e non dall’affetto, per cui nessuno si senta escluso!’.

Anche un occhio inesperto coglie la cura per il dettaglio, l'oculata scelta degli ingredienti, non minore della cura nel packaging: un’estetica che sa di affetto e funzionalità, le due anime, cuoca e avvocato, convivono e si bilanciano. Nella pratica, il destinatario al quale il panino era dedicato ha proposto un ingrediente, il panino finito l'ha pensato, realizzato e confezionato Anna stessa. Un panino la cui architettura parte dalla centralità di un ingrediente, aggiungendo poi una salsa o un formaggio, elementi vegetali, il tutto avvolto da un pane uguale per tutte le realizzazioni, un paninetto a base di farina di riso.

Da amici legati al mondo del food a parenti e conoscenti, tutti soddisfatti e anche divertiti dal nome assegnato al proprio panino. Qualche esempio: 'il Fede' dedicato a Federico Manzoni, amcio in forza all'ufficio stampa Les enderlins, un panino che all'interno contiene manzo affumicato, salsa di yogurt-senape-miele, radicchio rosa di Gorizia, formaggio francese, avocado, julienne di rapa rossa. 'L'Augusta' per la mamma di Anna, Augusta Genitrice appunto, un panino morbido di ricotta, sapido di peperone grigliato e cipolla caramellata, croccante di mandorle.

Oppure ancora 'il Bom Dia' dedicato a Barbara Perrone e Davide Tiezzi di tangibiliemozioni.it , amici che realizzano e fanno sognare viaggi, raccontandoli in un proprio blog: baccalà mantecato, radicchio verde, peperone rosso in agrodolce, gelatina di peperone piccante, polvere di buccia di pomodori, “caviale” di passion fruit. E così via in gioco di nomi e di ingredienti che non ha lasciato nulla al caso.

Altrettanto studiato il packaging: la confezione ha l'aspetto di una barchetta da sushi, un cordino con etichetta cartonata e scritta a mano la racchiude e riporta nome e composizione del panino.

L'idea di panino di Anna è semplice e varia, va oltre il singolare e si fa progetto al plurale; è un panino sartoriale, è condivisone, è ascolto e dedica, è maestria e fantasia, è pane per i tuoi denti!

Pane per i tuoi denti. Progetto semiserio per panini gourmet dedicati
Pane per i tuoi denti. Progetto semiserio per panini gourmet dedicati