Che bomba la Bomba di Niko

20/06/2018
By Aldo Palaoro
Che bomba la Bomba di Niko

Niko (Romito), perché l'hai fatto? Ora quando ritornerò con la mente a quel nuovo panino scioltosi rapidamente nella mia bocca non riuscirò a pensare ad altro e ne vorrò ancora, ancora, ancora…

Sì, cari lettori paninosi, sto parlando di uno dei cuochi più stimati del Bel Paese, Niko Romito, il cui ristorante, il Reale a Castel di Sangro (AQ), è insignito di tre stelle Michelin, un cuoco apprezzato dai clienti, dai colleghi e da imprenditori o enti che lo scelgono per collaborare in attività di successo, come Spazio, formula di ristorante che mette a valore il lavoro di formazione svolto nella sua scuola o come il progetto per case di cura denominato “Intelligenza Nutrizionale”.

Da qualche giorno, rinsaldando la collaborazione con Autogrill, a Milano ha aperto “Bomba di Niko Romito”, un locale piccolo, ma funzionale, dedicato a quello che, secondo il cuoco abruzzese, può diventare un nuovo cibo da strada italiano.

L'ho abbiamo assaggiato anche noi e condividiamo il sogno di Niko, Bomba sarà un successo sulle strade del nostro Paese e, scommettiamo, anche altrove.

L'idea nasce dalla storia della famiglia Romito, proprietaria a Rivisondoli (AQ) di una pasticceria. Il padre pasticcere si innamorò della bomba, un dolce fritto molto diffuso dagli anni '60, alla pari dei simboli del boom, a ben vedere, dunque, quasi onomatopeico della rinascita italiana, ma conosciuto anche altrove con diversi nomi (bombolone, krapfen nell'area mitteleuropea, ma anche in Francia in versione beignet, in Spagna non molto lontano è il churro).

Niko cresce respirando letteralmente questo profumo inebriante e oggi lo ricerca, novello Linguini, in quell'impasto che sceglie per una proposta originale, creando un impasto fragrante e leggero, quasi etereo in bocca.

La Bomba che nasce dolce diventa così anche proposta salata, offrendo ai clienti diverse farciture. Il primo assaggio, perché, naturalmente, non finisce qui, è stato dedicato alla Bomba con scarola, uvetta, pinoli e pomodoro confit, una scelta azzeccata per cogliere l'equilibrio tra dolce e salato e godere di un momento di piacere intenso. Da non perdere!

 

Bomba – Niko Romito

Piazza XXV Aprile, 12 – Milano

Che bomba la Bomba di Niko

successivo
19/07/2018

Pane a colazione

By Laura Rizzato